MotoGP: Dutch TT - Assen

L'ottavo Gran Premio motociclistico della stagione ci ha portato al venerato TT olandese di Assen, dove la cattedrale è rimasta un appuntamento fisso dal momento che il campionato del mondo ha avuto inizio nel 1949. Una pista intrisa di storia, che si è vista inzuppata in un altro genere di cose per questa fine settimana, con pioggia caduta nelle prove libere e qualifica, fermatasi solo un'ora prima di un bagnatissimo Warm Up della MotoGP.

Allineati sulla griglia di partenza, il rookie MotoGP Johan Zarco in pole position, seguito da Marquez e Petrucci. Un ottimo inizio per Marquez lo ha visto balzare in avanti, solo per essere spostato di forza dal francese alla curva 1, e in un flash back del Qatar, ha costruito un piccolo vantaggio, che gli ha permesso di guidare con forza nell'apertura di la gara.

Tuttavia, il suo compagno di squadra Jonas Folger è stato meno fortunato. Dopo una grande sessione di qualifica che lo ha visto partire in sesta posizione, un piccolo errore lo ha costretto a andare largo e unirsi al gruppo in fondo, solo per cadere poco tempo dopo al 17 ° giro, insieme a Sam Lowes dell’Aprilia.

Jack Miller #43 - E.G. 0,0 MarcVDS - - Dani Pedrosa #26 - Repsol Honda - MotoGP - Dutch TT - Assen - 2017 - 

Il gruppo leader dei quattro Zarco, Marquez, Petrucci e Rossi, attaccati gli uni alle ruote degli altri mentre i giri passavano, ma mentre sembrava che i piloti avessero stabilito un ritmo, Valentino ha fatto una forte rimonta passando così non solo Petrucci, ma anche Marquez in frenata alla prima curva; ripetendo la mossa con Zarco solo il giro successivo.

Un contrattacco immediato dal pilota Tech3, e una traiettoria un po’ larga di Rossi hanno dato luogo a un momento in cui le due Yamaha si sono toccate, sputando Zarco fuori dalla mischia e dando il controllo della corsa di nuovo al Dottore. E' stato un attimo agrodolce per il team ufficiale Yamaha tuttavia, visto che nemmeno un giro dopo Maverick Viñales subiva un highside della sua M1 che lo gettava fuori dalla chicane finale, dopo essersi conquistato valorosamente la quinta posizione dalla undicesima in griglia.

La sua caduta ha dato il via ad altre, co diversi piloti che cadevano poco dopo; Bradley Smith con la Red Bull KTM ha concluso la sua gara al 12 ° giro, per un infortunio alla mano, con Alvaro Bautista che lo ha seguito  dopo essere andato largo al 9 ° giro.

Dutch TT - Assen - 2017 - 

Ma sono state le chiazze di pioggia e lo sventolio delle bandiere bianche con otto giri dalla fine che hanno gettato tutti nella confusione e sconvolto le strategie. Con la scelta di un cambio moto disponibile e cieli scuri che si profilavano; il vantaggio di gomme da bagnato avrebbe sopperito al tempo perso nella sosta ai box?

Lorenzo, Barbera e anche Zarco, nonostante fosse comodamente in quinta posizione, hanno deciso di passare alla seconda moto, ma la mancanza di acqua superficiale in pista ha limitato il vantaggio in termini di prestazioni che le gomme da bagnato avevano da offrire. Purtroppo per Zarco, il tempo perso ai box era peggiorato ulteriormente da una sanzione per eccesso di velocità in pitlane. I leader di corsa tutti rimasti fuori con le slick, con la pioggia che non diventava abbastanza pesante da giustificare un cambio di gomme.

Dovizioso che aveva rimontato dalla nona posizione in griglia, si è unito al trio di testa, e anche salito fino in seconda posizione dopo aver superato Marquez e Petrucci. La tensione saliva verso le fasi finali della gara, vedendo Petrucci sorpassare il pilota Ducati e andare avanti per strappare brevemente il primo posto da Rossi con solo cinque giri dalla fine.

Leadership dimostratasi di breve durata per il pilota Pramac Ducati, con Rossi ce tornava alla prima posizione alla chicane finale con tre giri dalla fine. Nonostante lottasse duramente, Petrucci ha perso tempo nel sorpasso di corridori doppiati ed ha perso meno di un decimo di secondo dal suo connazionale.

Valentino Ross #46 - Movistar Yamaha - MotoGP - Dutch TT - Assen - 2017 -

Dietro, uno scontro brutale per la terza posizione tra Marquez e Dovizioso era complicato dalla sorpresa di Cal Crutchlow che cercava di approfittarne negli ultimi due giri. Anche se alla linea, è quello che Marquez che è riuscito a strappare il podio, con Crutchlow e Dovi a un minimo distacco.

La bandiera a scacchi ha portato un risultato fantastico per il vincitore dello scorso anno, il pilota MarcVDS, Jack Miller, che ha segnato il suo miglior risultato della stagione MotoGP finora con una gara molto ben ragionata in sesta posizione dopo essere partito 13mo sulla griglia a bordo della sua Honda RC213V equipaggiata Pro-Bolt.

"Con più rischi avrei potuto essere in grado di lottare per il podio, ma ho voluto i punti, questo è stato un buon risultato per me. Non ho mai pensato di cambiare moto, non c'era abbastanza pioggia per gomme da bagnato. "- Jack Miller, E.G 0.0 MarcVDS

Leader iniziale della corsa, Zarco ha finito per essere il migliore tra chi ha cambiato moto, arrivando alla fine, nonostante la sua penalità per eccesso di velocità al 14mo posto, davanti all’ultimo pilota a punti, Jorge Lorenzo.

Franco Morbidelli #21 - E.G 0,0 MarcVDS - Moto2 - Dutch TT - Assen - 2017 -

Nel frattempo in Moto2 Franco Morbidelli si è preso un’altra spettacolare vittoria ad Assen, ribaltando una delle gare più problematiche tra quelle recenti. Con le cose che volgono al meglio per il pilota italiano e leader del campionato Moto2, Franco passerà in MotoGP la prossima stagione, rimanendo con il team Marc VDS, che avrà il nostro continuo supporto e l'orgoglio di essere a bordo.

"Era importante tornare sul podio dopo le difficoltà delle ultime due due gare ed è il modo perfetto per concludere una giornata da sogno per me dopo la conferma del mio futuro in MotoGP con il Team Estrella Galicia 0,0 Marc VDS." - Franco Morbidelli, E.G 0.0 MarcVDS

Il Dutch TT 2017 di Assen ha visto la prima vittoria di Rossi del 2017, la sua prima dopo la gara dello scorso anno in Catalogna, e la sua ottava nella classe regina ad Assen. Portandosi così a soli sette punti dal nuovo leader del campionato Andrea Dovizioso.

Rossi ora ha avuto una carriera vincente di ben più di venti anni, ora estesa ad Assen a 20 anni e 313 giorni dalla prima vittoria GP di Rossi a Brno il 18 agosto 1996. La più lunga mai vista. Ora ha 115 vittorie in grand prix in tutte le classi, secondo solo alle 122 vittorie del connazionale Giacomo Agostini tra il 1964 e il 1977.

C'è tanto da attribuire all’uomo, fronzoli e stipendi a parte. Un nome famoso, un marchio geniale e ormai quasi una figura mitica nel mondo del motociclismo, la cosa più grande di uno dei più grandi di tutti i tempi è il fatto che egli fa tranquillamente errori; ha rimpianti, successi, fallimenti, lotte e la vittoria. E’ un uomo che ha vinto il GP d'Olanda, non un mito.

-

Vuoi vedere di più? Scopri la nostra Photo Gallery per vedere ancora più immagini dalla  MotoGP 2017 e molte altre categorie!

https://www.probolt-italy.com/photogallery.html