Texas: il mago, la diavola e il dottore

Marc Marquez sul Circuit of the Americas rappresenta probabilmente la 93esima meraviglia del mondo. Imbattuto per cinque anni di fila, la vittoria di quest'anno è stata anche la sua undicesima vittoria consecutiva in America e il suo nome sembra permanentemente inciso sul trofeo. È una di quelle combinazioni che fa pensare a una stregoneria. Questa volta, però, hanno aspettato per l’incisione l'incisione perché ci era stato promesso un duello.

Allora dove è stato quel duello?

Purtroppo, il duellante è scivolato in uscita dalla curva 18, e ha portato a casa zero punti per la prima volta in un anno.

Ora, c'era una scuola di pensiero che attribuiva l'incidente di Marquez in Argentina alla pressione. Mentre il paddock di MotoGP torna in Europa per Jerez, lo stesso può ora essere chiesto a Maverick Viñales in Texas. Qualunque pressione che Marquez sentiva per dover vincere, Viñales ne aveva altrettanta per rubargli la corona di re di COTA.

Viñales dice che è stato un incidente strano, non capisce cosa è successo, e deve essere stato il pneumatico. Ciò solleva due domande immediate: uno, ci credi? E due, importa?

In termini di stato mentale mentre ci dirigiamo a Jerez, forse non importa. Se la pressione ha giocato un ruolo e lui lo sa, sicuramente ora ne sente ancora più sulle spalle. Se non lo è e l'incidente è inspiegabile, questo ha un peso tutto proprio. Se cadi in una corsa e non riesci a trovare una ragione, non sai come fermarla per accadere di nuovo.

MotoGP - Cuircuit of the Americas - Texas - 2017 - 

Quindi il pilota numero 25 lascia il Texas con alcune domande, tra le quali spicca quale sarebbe potuto essere il risultato di quel duello oggi mitico.

Sul lato opposto, gli uomini sul podio partono con qualche risposta. Entrambi i piloti Repsol Honda hanno affermato di aver fatto grandi progressi in Texas e Valentino Rossi ha apparentemente iniziato a familiarizzare con la 2017 M1 prima del solito miracolo domenicale con una prima fila impressionante. Marquez ha provato due set-up distinti per sabato e ha trovato uno così migliore che ci ha subito puntato, e Rossi ha elogiato i positivi della moto nella parte finale della gara.

E Dani Pedrosa ha preso il via dalla seconda fila come fosse tornato indietro nel tempo.

Pedrosa è stata una presenza tranquilla vicino al vertice durante le prove e un top five in una delle sue peggiori piste in Qatar e poi una caduta in Argentina non ha fatto giustizia al suo potenziale nel 2017. Ora, COTA fa un po' di più. Tornare alla testa di una gara, combattere per restarci, tenendosi in piedi e lanciando il tutto con uno dei più impressionanti inizi che abbiamo visto da tempo, il numero 26 è tornato dove appartiene in Texas ed è stato bello vederlo.

Jack Miller - MarcVDS - Circuit of the Americas - Texas - 2017 -

L’ultima cosa da citare di COTA è probabilmente la più grande - i cambiamenti nel campionato. Marquez è INDIETRO e ora è Valentino Rossi in testa alla classifica mentre ci dirigiamo sul terreno molto favorevole per il pilota Yamaha – a partire dalla pista dove ha colto il primo successo nel 2016 e passando attraverso alcune delle sue piste preferite. Unico pilota sul podio in ogni gara, il dottore ha mostrato che il vecchio detto era vero: la costanza è veramente la chiave a volte. Il biglietto da visita di Marquez 2016.

C'erano alcune cose interessanti anche in Texas. Strette di mano nel parco chiuso, rispetto espresso in Conferenza stampa e Marquez che applaude perfino quando Rossi - nel tono più perfettamente controllato - lo ha paragonato ad una pizza alla diavola.

Questo è esattamente quello che vogliamo in MotoGP. Personaggi, opinioni, personalità e rispetto. E' comprensibile che la corsa senza fiato, fianco a fianco a 350 km / h, possa scompigliare i capelli - come Zarco ha scoperto e può continuare a farlo - ma è bene vedere che la guerra fredda si sciogliesse ancora di più in ciò che avrebbe dovuto rimanere.

Ora vediamo se rimarrà questo il clima. Perché chiunque sia il cattivo agli occhi di qualsiasi fan, ogni pilota svolge un ruolo nello spettacolo più spettacolare della Terra - e per questo lo amiamo.